Creators

#PRIVILEGE – Seguire le proprie passioni

05.07.2018 | By Mr Whisper

Nell’affrontare il termine ‘privilegio’, tutto si riduce alla prospettiva personale sul suo significato, che può variare drasticamente da una persona all’altra. Userò l’espressione ‘first world problems’ per elaborare meglio. Quest’espressione che comprare spesso sui social media evidenzia bene la differenza tra le diverse concezioni di privilegio.

E’ un’espressione che viene usata per esprimere disapprovazione nei confronti dei problemi banali, al principio è diventata popolare su Twitter in relazione alla connessione lenta a internet.

Un altro esempio potrebbe essere ‘dover andare fino al frigo per prendere un bicchiere d’acqua fresca’ #firstworldproblems. Per una persona che vive in un Paese del terzo mondo dove l’acqua scarseggia, dover semplicemente andare verso il frigo per avere accesso all’acqua potrebbe essere considerato un privilegio.

Mantenere questo atteggiamento mentale aiuta ad apprezzare le cose che diamo per scontate. Mi ricordo che quand’ero piccolo andavamo a trovare la mia famiglia in India una o due volte all’anno. Non ci vado da circa 20 anni, ma i ricordi non mi hanno mai abbandonato. Vedere tantissimi senza tetto vivere al lato di milionari era un’immagine pazzesca. Mi faceva davvero apprezzare la vita privilegiata che mi era stata data dai miei genitori. Specialmente dal fatto che avevano deciso di trasferirsi nel Regno Unito.

Tuttavia, col passare del tempo, le miei credenze culturali e religiose sono entrate sempre più in contrasto con quelle della tradizione indiana. La religione dettava le regole di quello che si poteva fare o no. Da maschi e femmine ci si aspettavano comportamenti diversi.

Queste aspettative mi hanno seguito anche nel Regno Unito ma fortunatamente i miei genitori si sono evoluti col tempo e hanno iniziato a capire cosa fosse veramente importante nella vita supportandomi nel modo in cui volevo esprimere me stesso e la mia vita.

Privilege-mum-in-article

Questo dovrebbe essere scontato ma sfortunatamente la pressione sociale in una comunità ristretta faceva sì che questi valori stereotipici fossero difficili da evitare. Ci si aspettava che si diventasse medici, avvocati o dentisti e che si sposasse una persona della stessa religione. Mi sono sentito privilegiato e mi sentirò sempre così perché i miei genitori mi hanno permesso di seguire la mia passione creativa e mi hanno permesso di uscire con ragazze di un’altra etnia fino a sposare mia moglie che è coreana, accogliendola in famiglia come una figlia.

Voi potreste pensare che questo sia normale e io sono d’accordo ma guardando le cose in prospettiva, due dei miei cugini sono dovuti scappare dai loro genitori per seguire il loro vero amore e sposarsi. E quindi ecco un ritratto di una delle mie vere eroine, mi sento privilegiato dal fatto di poter chiamare questa bellissima anima e donna mia madre (la stessa cosa vale per mio padre, che purtroppo però è mancato).

Entrambi mi hanno sempre supportato quando ho deciso di intraprendere una carriera nella pubblicità e quando ho preso la difficile decisione di licenziarmi e diventare un fotografo.

Questo mi porta al mio secondo punto. Mi sento privilegiato per essermi potuto licenziare e vivere della mia passione, la street photography. Anche a 6 anni di distanza, mi sveglio e mi sento fortunato di poter vivere in questo modo. Se non avessi potuto farlo me ne sarei pentito nel corso della mia vita.

Questa cosa mi ha anche insegnato che nella vita bisogna poter seguire le proprie passioni e realizzare i propri sogni. Questa è una delle mie immagini preferite che ho scattato recentemente.

Privilege-street mr whisper photographer