Wellbeing

Spartan Race, come allenarsi per la corsa a ostacoli più dura del mondo

24.08.2017

Correre nel fango, arrampicarsi su un muro, strisciare sotto il filo spinato, spostare grosse gomme di trattore… non stiamo parlando di addestramento da Marine, ma degli ostacoli da affrontare in una Spartan Race, ovvero un tipo di competizione che sta diventando sempre più popolare, ma non per questo semplice da affrontare o alla portata di tutti. Questa corsa ad ostacoli su sterrato richiede infatti forza, resistenza e buone capacità di arrampicarsi, strisciare, correre, saltare e superare ostacoli. Insomma, per fare una figura dignitosa essere buoni sportivi non basta, ma vediamo qualche consiglio per allenarsi per la Spartan Race, la corsa ad ostacoli più dura del mondo.

La corsa

Si tratta comunque di una “race”, cioè di una corsa, quindi non bisogna sottovalutare questo aspetto a favore del modo migliore per superare gli ostacoli.
Che vogliate solo divertirvi oppure puntiate a scalare la classifica finale, dovrete comunque inserire nel vostro allenamento per la Spartan Race almeno due sessioni di corsa alla settimana per allenare fiato e resistenza, curando in particolar modo la corretta biomeccanica del movimento, in modo da sprecare meno energie. Quando sarete sufficientemente allenati, una volta alla settimana potrete alternare 15 minuti di corsa ad alcuni esercizi a corpo libero, proseguendo l’allenamento per circa un’ora tenendo d’occhio il cardiofrequenzimetro: dovrete infatti correre ad una frequenza e intensità cardiaca medio – facile. L’altra sessione di corsa settimanale, invece, sarà scandita da ripetute di 400 metri, spingendo al massimo del vostro sforzo.

La forza

Per partecipare ad una Spartan Race non dovete per forza essere dei forzuti, ma serve comunque un livello di forza accettabile. Sia gli uomini che le donne, quindi, dovranno migliore la forza, ma anche la capacità di coordinazione. La cosa migliore sarebbe iscriversi ad un box di crossfit e farsi seguire in maniera specifica, ma se preferite il fai da te, sappiate che dovrete fare affondi con kettlebell, trazioni alla sbarra, squat con bilanciere e stacchi. Alla fine del vostro allenamento per la Spartan Race dovrete essere in grado di arrampicarvi su una corda, spostare pneumatici, scavalcare muri e superare ostacoli di diverso genere.

Il conditioning

Si tratta di un allenamento completo che unisce diversi tipi di esercizi: ginnici, aerobici e tipici del bodybuilding. Questo tipo di preparazione per la Spartan Race può essere davvero utile perché ha come risultato quello del condizionamento muscolare. Si può eseguire anche a casa, magari con l’aiuto di alcune app apposite da scaricare sul proprio cellulare.

Il modo migliore migliore per superare gli ostacoli della Spartan Race


Nessun concorrente conosce in anticipo il percorso e il tipo di ostacoli della Spartan Race; quello che si sa con certezza è che si tratta di una prova faticosa con ostacoli difficili da superare, se non lo si fa nel modo giusto. Oltre a prevenire infortuni e piccoli incidenti, saper affrontare nel modo corretto gli ostacoli della Spartan Race potrà farvi guadagnare tempo prezioso. Sapevate, ad esempio, che per arrampicarsi sulla fune (uno degli ostacoli immancabili) il modo migliore è quello di far passare la corda in mezzo ai piedi per creare una specie di appoggio da usare per spingersi con le gambe? Questi e altri trucchi li potrete trovare guardando con attenzione i video delle corse precedenti e ascoltando i consigli di chi l’ha già affrontata.