Masters

Lebron James: esempio e passione

01.07.2017

Puoi vincere infiniti titoli NBA e non essere ricordato da nessuno. Oppure puoi tornare a giocare nella tua città natale, e vincere il titolo con la squadra che amavi sin da bambino.

Entrando così per sempre nel cuore della tua gente

In una NBA sempre più standardizzata, come riuscire a diventare un vero “maestro”?
Come fare la differenza là dove sembra trionfare l’omologazione?
Tutti bravi giocatori. Tutti tatuati. Tutti ben preparati.
Tutti “alunni”.
Lontani i tempi di Bill Walton, Julius Erving, Larry Bird, Magic Johnson, Michael Jordan.
Tutti “maestri”.
LeBron ha capito.
Esempio e Passione.
Uno dei modi preferibili per diventare dei maestri riconosciuti e apprezzati è percorrere,
in vita, l’impervio binario le cui rotaie, che scorrono sempre parallele, si chiamano
esempio e passione.
L’esempio è il migliore insegnamento.
La passione è il migliore allenamento.
LeBron aveva già vinto tutto, aveva già guadagnato tutto.
Era il migliore degli scolari.
Un giorno, ha scelto di diventare un maestro.
E ha deciso di tornare a casa, no matter what.

Un post condiviso da LeBron James (@kingjames) in data:

Perché è così che ci si trasforma, guardandosi allo specchio e chiedendosi:
cosa mi piacerebbe fare, adesso, dal profondo del mio cuore?
E dopo aver trovato la risposta, trasformarla in realtà.
Dare l’esempio, seguendo la passione.
Quindi addio mia bella e assolata Miami.
Torno da te, amata e desolata Cleveland,
città natale che mi hai visto nascere, soffrire, crescere.
Torno, e vinco per te.
LeBron è tornato. E ha vinto.
Il suo esempio è oggi un esempio per tutti;
a Cleveland,
e non solo.
Non è un esempio basato sugli anelli vinti,
ma sulla passione vissuta e dimostrata.
LeBron James, campione con i Cavaliers:
colpo da Maestro!
Gioia, Storia, Leggenda.