Travel

Le 7 destinazioni più affascinanti della Birmania per nutrire lo spirito

25.07.2017

Ci sono posti che fanno bene all’anima, non solo al corpo, e di sicuro la Birmania – o Myanmar – rientra tra questi: affascinante e spirituale, è davvero il luogo giusto per chi sogna una vacanza emozionante e spirituale. Questo Paese dalla cultura antichissima e di tradizione buddista, rimasto molto isolato fino a poco tempo fa, offre paesaggi meravigliosi, antichi templi e pagode da visitare e in cui ritrovare se stessi, gente gentile e amichevole, ma anche spiagge dove godersi un po’ di relax. Partiamo quindi alla scoperta delle migliori destinazioni della Birmania per nutrire lo spirito!

Un post condiviso da Veronica Tang (@veronicatang818) in data:

Shwedagon Paya al tramonto

Questa grande e antica pagoda costruita oltre 2.500 anni fa è un vero e proprio simbolo della Birmania. Il momento migliore per visitare questo maestoso stupa circondato da una miriade di piccoli templi è al tramonto, quando gli ultimi raggi del sole accendono la pagoda di mille sfumature dorate. In questa ora della giornata molte famiglie si recano qui per pregare immerse nella tranquillità e portare piccole offerte.

Volo in mongolfiera sui templi di Bagan

Bagan è una delle migliori destinazioni della Birmania, se non del mondo intero. Qui, in una piccola area, sono sparpagliati circa 2.000 templi, monasteri e pagode da visitare a piedi, in bicicletta o in tuk tuk. Il modo migliore per vederli, però, è quello di salire su una mongolfiera per avere una vista impagabile su quello che è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Un post condiviso da Geronimo (@geronimo.jaga) in data:

Un post condiviso da Tuk Kusuma Hongfa (@tuk_hongfa) in data:

Collina di Mandalay

Dall’alto di questa collina si domina con lo sguardo l’intera città ma non solo: abitanti e visitatori salgono fino a qui per ammirare uno dei più bei tramonti che la Birmania possa offrire.
Salendo fino alla cima della collina di Mandalay si incontrano casette, piccoli santuari e scalinate che vi permetteranno di immergervi nell’atmosfera del luogo, fino ad arrivare alla pagoda Sutaungpyei, il cui ingresso è custodito da due grandi leoni scolpiti.
Il modo più comodo e veloce per salire sulla collina è costituito da una scala mobile, ma non dimenticate che si tratta di un luogo sacro e che quindi bisogna togliersi le scarpe anche durante la salita!

Mingun, l'antica città reale

A questa antica città reale si arriva solamente attraversando il fiume Ayeyarwady. Dopo un’ora di navigazione – a piedi nudi perché si tratta di un luogo sacro per i birmani – si giunge alla famosa pagoda incompiuta di Mingun, che avrebbe dovuto raggiungere l’incredibile altezza di 150 metri, e ad un percorso di gradini di pietra che permette di godere di una vista mozzafiato.

Un post condiviso da KT (@katiebojangles) in data:

Un post condiviso da Baden Morrill (@badenmorrill) in data:

Lago Inle

Tra i luoghi da vedere in Birmania non può mancare il lago Inle, con i suoi villaggi su palafitte e i suoi giardini galleggianti. Qui si può ammirare l’abilità dei pescatori locali, che pescano con grandi reti spostando le loro barche usando una sola gamba, rimanendo in equilibrio sull’altra.
Per visitare il lago Inle al meglio si può affittare una motolancia per raggiungere i punti più suggestivi. Intorno al lago, inoltre, si svolgono molti mercati: le persone di varie tribù che abitano nei dintorni scendono verso i villaggi per vendere i loro prodotti, dando vita ad uno spettacolo autentico e coloratissimo. Il mercato più suggestivo è forse quello di Ywama, dove le bancarelle sono sostituite dal barche.

Bago, la Pagoda Shwethalyaung e il Buddha sdraiato

Nella città di Bago non si può non visitare la Pagoda Shwethalyaung ma soprattutto il famoso Buddha sdraiato, il più antico e venerato di tutta la Birmania: ha infatti oltre 1.000 anni e con i suoi 55 metri di lunghezza è davvero imponente!

Un post condiviso da Shota0923 (@shota_tfj) in data:

La spiaggia tropicale di Ngapali

Per rilassarsi in pace con se stessi non c’è posto migliore della spiaggia di Ngapali, un luogo incontaminato affacciato sul golfo del Bengala e caratterizzato da sabbia chiara, mare cristallino e palme altissime. Un vero Paradiso!