Travel

7 posti da non perdere se state pensando di visitare Roma

05.07.2017

Ci sono dei luoghi a Roma che sono talmente famosi che qualsiasi presentazione può sembrare superflua, ma siamo davvero sicuri di averli visitati tutti? Ci sono almeno 7 posti da non perdere se state pensando di visitare Roma, e altrettanti luoghi meno turistici, da non perdere se avete già percorso l’itinerario che si snoda tra le attrazioni imperdibili della Città Eterna.

Il Colosseo

Si dice che quando crollerà il Colosseo, cadrà anche Roma. L’Anfiteatro Flavio – questo il suo nome ufficiale – è forse la prima cosa da vedere a Roma. Duemila anni fa la sua funzione era quella di ospitare cruente lotte tra gladiatori e animali feroci oppure veniva addirittura riempito di acqua per rappresentare delle battaglie navali; ora è di sicuro uno dei simboli indiscussi della città, che con la sua maestosa e inconfondibile presenza racconta la storia della Città Eterna.

Il Pantheon

Anche questo luogo ha una leggenda ad accompagnarlo: si narra infatti che il Pantheon, uno dei monumenti più famosi di Roma, sorga nel punto in cui Romolo, alla sua morte, fu afferrato e portato in cielo da un’aquila.
Questo tempio che, come dice il nome stesso, è dedicato a tutte le divinità, fu costruito per ordine dell’imperatore Adriano e ha una particolarità che lo rende unico: nella sua cupola si apre un’apertura rotonda di circa 9 metri di diametro che permette alla luce (ma anche alla pioggia) di entrare dal soffitto.

La Basilica di San Pietro

Un altro dei luoghi da vedere assolutamente a Roma è senza ombra di dubbio la Basilica di San Pietro, il centro della cristianità  che ogni anno attira milioni di fedeli. Per la sua costruzione, durata oltre ceno anni, si sono avvicendati alcuni dei migliori artisti di tutti i tempi: Bramante, Michelangelo, il Bernini, Giacomo della Porta e molti altri esponenti del Rinascimento e del Barocco. Con i suoi 22mila metri quadri di superficie è stata progettata per essere la chiesa più grande del mondo.

La fontana di Trevi

Se Roma vi piace e desiderate tornarci, allora dovete lanciare una monetina nella fontana di Trevi, che molto probabilmente esaudirà questo desiderio. Questa imponente fontana progettata da Nicolò Salvi fonde barocco e classicismo, interpretando alla perfezione il tema del mare ed è di sicuro tra i posti da non perdere se state pensando di visitare Roma. Questo monumento, oltre che per la sua storia, è famoso anche per la scena del film La dolce vita in cui Anita Ekberg fa il bagno nella fontana. In realtà lei è stata l’unica a poterselo permettere: i turisti che ci provano vengono immediatamente fermati della forze dell’ordine!

I Musei Vaticani e la Cappella Sistina

Nei secoli moltissimi Papi hanno raccolto o commissionato opere d’arte straordinarie, che ora sono conservate in uno dei complessi museali più importanti del mondo: i Musei Vaticani. E’ impossibile dire di aver visitato Roma senza averci trascorso qualche ora!
I Musei comprendono anche alcune sale affrescate come l’Appartamento Borgia, le Stanze di Raffaello e la celebre Cappella Sistina, che da sola basterebbe a giustificare le file chilometriche di visitatori di questo complesso: qui il genio di Michelangelo si è espresso appieno, dando vita ad un’opera d’arte che tutto il mondo invidia. Chi non conosce, ad esempio, il celebre Giudizio Universale, uno dei capolavori più noti di tutti i tempi?

Piazza Navona

Con la sua forma ovale, Piazza Navona è una delle piazze più riconoscibili di Roma, luogo perfetto per bere qualcosa in un bar ammirando le sue architetture barocche e immaginandola affollata di atleti che qui si sfidavano negli agones di atletica leggera oppure allagata per offrire un po’ di frescura ai romani nel mese di agosto. L’attrazione principale di Piazza Navona è la Fontana dei Quattro Fiumi di Gianlorenzo Bernini.

Piazza di Spagna

Un altro luogo di Roma da non perdere è Piazza di Spagna, che culmina con la scalinata di Trinità dei Monti e i suoi 135 gradini che si arrampicano verso il cielo. Resa celebre da molti film, è nota in tutto il mondo grazie anche alla Barcaccia, la fontana che si trova al centro della piazza, uno dei simboli più autentici della Città Eterna.

Campidoglio

Il Campidoglio, uno dei sette colli su cui venne fondata Roma, è detto anche Monte Capitolino. Impossibile perdere il concentrato di storia e arte che presenta e il suo legame importante con la città: era infatti il fulcro della vita politica e religiosa di Roma. La scalinata dell’Ara Coeli, la statua di Marco Aurelio, la piazza di Michelangelo, i Musei Capitolini e una vista panoramica sulla città sono le sue imperdibili attrazioni!