Wellbeing

5 esercizi di yoga per avere la pancia piatta e addominali scolpiti


01.09.2017

Che la pratica dello yoga dia grandi benefici sul corpo e sulla mente è ormai cosa nota, ma sapevate che ci sono esercizi di yoga per avere la pancia piatta e addominali scolpiti? Ci sono asana, infatti, che aiutano a liberarsi dei disagi causati dalla cattiva digestione e dal fastidio della pancia gonfia, disturbi che affliggono un gran numero di persone. Esistono molte posizioni yoga per sgonfiare la pancia: quando si pratica questa antica disciplina, infatti, ad ogni espiazione di contrae l’addome, eseguendo un massaggio naturale che migliora il transito e aiuta la fuoriuscita di gas intestinali. Non solo: molte posizioni aiutano anche a sciogliere il grasso addominale, tanto che vengono eseguite anche da atleti professionisti per tonificare la muscolatura dell’addome e migliorarne l’elasticità.

Kapalabathi (Respirazione del Fuoco)

Per eseguire correttamente questa posizione yoga per avere la pancia piatta bisogna sedersi comodamente a terra, con la schiena e il collo dritti, le gambe incrociate e le mani appoggiate sulle gambe. A questo punto bisogna cercare di gonfiare la pancia ispirando e di portarla in dentro espirando rumorosamente, eseguendo questa sequenze velocemente. Quando si avrà una maggiore confidenza con l’esercizio si potrà trattenere il respiro per tre secondi tenendo la pancia in dentro e il perineo contratto.

Bhujangasana (Posizione del Cobra)

Si comincia distesi a pancia in giù, con le gambe chiuse, le braccia lungo il corpo e la fronte appoggiata per terra, poi si portano i palmi delle mani all’altezza delle spalle ed, espirando, si solleva il busto fino ad avere le braccia tese, portando il mento verso l’alto. Questa posizione può essere mantenuta per qualche respiro, per poi tornare alla posizione di partenza.
Mentre eseguite questo esercizio dovete sentire la pancia allungarsi: questo esercizio yoga per la pancia piatta serve a eliminare il grasso addominale e a migliorare la digestione, oltre ovviamente ad aumentare la flessibilità della colonna vertebrale.

Naukasana (Posizione della Barca)

La Posizione della Barca è una delle migliori posizioni yoga per scolpire gli addominali. Si comincia sdraiati sulla schiena, con le gambe unite e distese e l braccia lungo i fianchi; ora ispirando dovrete cominciare a sollevare le gambe, tenendole tese, alzando poi le braccia per cercare di raggiungere le punte dei piedi, formando una specie di V con il corpo. Questa posizione deve essere mantenuta il più possibile, sempre respirando, per poi tornare alla posizione di partenza espirando profondamente.

Dhanurasana (Posizione dell'Arco)

Ecco un’altra posizione yoga per ridurre il grasso addominale! La Posizione dell’Arco, infatti, stimola il sistema digestivo, combatte la stitichezza, riduce il grasso sull’addome allena gli addominali e rafforza il cuore. Per eseguire correttamente questa posizione bisogna sdraiarsi a pancia in giù tenendo le braccia ai lati del corpo e le gambe distese; piegando le ginocchia e portando le braccia indietro, bisogna ora afferrare le caviglie e sollevare la testa, tenendo le gambe il più in alto possibile. Con l’esercizio si arriverà a mantenere questa posizione per 15 – 20 secondi, per poi tornare alla posizione di partenza.

Viparita Karani (Semicapovolta)

La posizione di partenza è distesi sulla schiena con le braccia lungo il corpo e le gambe unite. A questo punto bisogna portare le gambe a 90 gradi e sollevare la schiena, sostenendola con le mani, fino ad avere le caviglie all’altezza degli occhi. Si può mantenere la posizione per qualche respiro e arrivare gradualmente anche a 5 minuti, tornando poi alla posizione di partenza in maniera tale che le gambe siano le ultime a toccare per terra.