Travel

5 cose non turistiche da scoprire a Vienna

02.08.2017

Una fetta di torta Sacher da assaporare nel locale in cui è stata “inventata”, un giro sulla celebre ruota panoramica, un tour della città su una romantica carrozza… sono tutte esperienze quasi obbligate per chi visita Vienna. Ci sono però altrettante cose non turistiche da scoprire a Vienna, per immergersi nell’atmosfera di questa magica città non da turista, ma da vero e proprio abitante del posto.

Un post condiviso da RaMü (@ramona.mmmm) in data:

Naschmarkt

Si tratta di un caratteristico mercato all’aperto di circa 120 bancarelle, che da lunedì al sabato costituisce un vero e proprio punto di incontro per persone di ogni età. Passeggiare tra le bancarelle di questo caratteristico mercato permette di entrare nel vivo della città, anche se non desiderate fare acquisti. Al Naschmarkt di Vienna, infatti, non si va solo per comprare cibarie e altre delizie, ma anche per trascorrere qualche ora seduti all’aperto ai tavolini dei numerosi locali, assaggiando piatti locali e osservando la gente che passa.

Friedhof der Namenlosen

Il Cimitero dei senza nome è una delle cose non turistiche da scoprire a Vienna: si tratta del luogo in cui sono sepolti i corpi degli sconosciuti annegati nel Danubio, a cui è stata data una degna sepoltura. Ogni anno si tiene una commemorazione in loro ricordo, durante la quale viene lasciata alle acque del fiume una zattera con fiori e candele.

Un post condiviso da Melanie《Vienna》 (@mitteninwien) in data:

Un post condiviso da @lukas_pellmann (@leopold_stadt) in data:

Il Museo delle palle di neve

Il souvenir perfetto da acquistare per chi visita Vienna è una palla di vetro in cui la neve cade lentamente su un suggestivo paesaggio invernale. Non compratela, però, in un qualsiasi negozio di souvenir: le originali palle di neve viennesi vengono realizzate da oltre 100 anni dalla Manufaktur Perzy, che ha sede in un vecchio edificio alla periferia della città. Ogni anni vengono prodotti circa 200.000 esemplari, molti dei quali hanno ambientazioni ideate da Erwin Perzy III, nipote del fondatore della fabbrica. Il Museo delle palle di neve della ditta ospita una vasta scelta di esemplari da ammirare ma anche, perché no, da acquistare.

Il Bosco Viennese

Il Bosco Viennese è un grande polmone verde che si estende intorno alla città di Vienna. E’ un luogo molto romantico dove gli innamorati amano passeggiare mano nella mano tra prati e boschi, ma non solo: i suoi sentieri sono frequentati da famiglie in cerca di pace e di relax a contatto della natura e da artisti in cerca di ispirazione. Alcuni nomi famosi del passato? Erano soliti passeggiare qui Franz Schubert, Ludwig Van Beethoven, Egon Schiele e molti altri. Chi è in cerca di luoghi non turistici da visitare a Vienna non rimarrà deluso: al suo interno si trovano anche veri e propri tesori culturali come antichi monasteri e località ricche di storia e di fascino.

Un post condiviso da Florian Prohaska (@florian_prohaska) in data:

Un post condiviso da Rina (@mk_rina) in data:

Le spiagge di Vienna

Può sembrare strano, ma tra le cose non turistiche da fare a Vienna c’è anche un pomeriggio di relax in spiaggia. Quando fa caldo, infatti, ai viennesi basta prendere la metro per raggiungere il Donau Park, una zona che offre lidi sul Danubio dove rilassarsi sotto l’ombrellone, fare il bagno in piscina o concedersi un giro in kayak.
Qui sorge anche la Donau Turm, la torre che domina lo skyline viennese, dove si può salire per ammirare tutta la città che si estende sotto i propri piedi.