Wellbeing

4 esercizi di yoga per principianti per cominciare al meglio la giornata

18.07.2017

Non per tutti è facile alzarsi presto al mattino e per molti alzarsi dal letto anche solo cinque minuti prima costituisce un grosso sacrificio. Ma se questo sacrificio fosse compensato da grandi benefici?
Praticare qualche semplice esercizio di yoga al mattino appena svegli, infatti, è un ottimo modo per cominciare al meglio la giornata, più rilassati e al tempo stesso carichi di energia.

Non solo in questo modo si risveglierà l’energia che circola all’interno del nostro corpo, ma ci si sentirà meno rigidi, più calmi e armati di una maggiore forza di volontà per tutta la giornata.
Gli esercizi di yoga per principianti per cominciare al meglio la giornata saranno leggermente diversi da quelli che si possono invece eseguire a fine giornata: nel pomeriggio, infatti, il corpo risulta leggermente più flessibile e si possono fare asana più impegnativi. Proprio per questo motivo, dopo la lunga immobilità notturna, è bene non esagerare: non appena sentite fastidio interrompete l’esercizio per non incorrere in qualche doloretto che vi tormenterà per tutto il giorno.

La posizione del gatto (Marjariasana)

Nello yoga la posizione del gatto è una delle più note e semplici, che però risveglia tutta la schiena, dall’addome alla zona cervicale. Si esegue mettendosi inizialmente a quattro zampe, con le ginocchia appoggiate a terra alla stessa larghezza dei fianchi, le braccia dritte e perpendicolari alle spalle e le mani sulla stessa linea delle ginocchia. A questo punto bisogna ispirare profondamente e, al momento dell’espirazione, abbassare il mento verso la gola e alzare la schiena verso l’alto, formando una specie di gobba.

La posizione del cobra (Bhujangasana)

Ecco un semplice asana da eseguire al mattino ma importantissimo nello yoga! Si chiama posizione del cobra perché si esegue imitando le movenze del cobra quando è pronto ad attaccare. Si comincia stando distesi con la faccia verso terra, le mani quasi sotto alle spalle e le gambe distese con le piante verso l’alto. Sollevandosi con le braccia si spinge la testa verso l’alto, inarcando la schiena in maniera molto lenta e controllata. E’ un esercizio di yoga consigliato di mattina perché si può decidere quanto piegare la schiena all’indietro, evitando stiramenti e dolori.

La posizione del bambino (Balasana)

Un asana ideale per sciogliere la schiena al mattino è la posizione del bambino, un esercizio di yoga per principianti che apporta grandi benefici. Si esegue sedendosi sui talloni con le ginocchia unite; espirando bisogna cercare di appoggiare il petto alle cosce. Le braccia possono essere tenute ai lati del corpo oppure allungate sopra alla testa.

La posizione del guerriero (Virabhadrasana)

La posizione del guerriero stimola la forza ed è quindi un esercizio di yoga ideale per cominciare la giornata con la giusta carica. E’ però un esercizio leggermente più difficile rispetto ai precedenti, quindi è bene affrontarlo con la giusta calma. Si inizia in piedi, portando poi la gamba destra in avanti di circa un metro o un metro e mezzo e ruotando lievemente il piede sinistro verso destra. Le braccia si alzano verso l’alto, sopra la testa, mantenendo però le spalle basse e rilassate. A questo punto si espira, ruotando il torace verso destra e spingendo il bacino più avanti possibile e allungando il coccige verso il pavimento.